SISAS supera Roseto al pala pellini

SAS PALLACANESTRO PERUGIA 54 – PANTHERS ROSETO 51

SISAS PALLACANESTRO PERUGIA: Riccioni, Zorba 2, Iaconi, Ricci 6, Bigini 4, Cardinali 18, Tomassini 6, Aquinardi, Zucchini 11, Manganello 7. All.re Francesco Posti

Prima di parlare della partita ci scusiamo con i lettori ma Coach Posti ha perso il referto in pizzeria dopo la partita, quindi non abbiamo nè i parziali dei quarti nè i tabellini di Roseto. Ora andiamo con il resoconto della partita.

Match che vede le 2 squadre proseguire nella loro crescita sia di squadra che singola con 2 roster molto molto giovani.

Parte bene la squadra di Coach Ghilardi che dopo 6 minuti conduce 7-0 prima di un risveglio perugino che fa chiudere il primo quarto sul 7-11 per le ospiti.

Secondo quarto ben giocato dalle perugine che stringono le maglie in difesa e corrono bene in contropiede; nonostante un 1/12 al tiro da 3 e vari canestri banali sbagliati in contropiede, le padrone di casa vanno negli spogliatoi all’intervallo avanti nel punteggio.

Stesso refrain all’inizio del terzo quarto ma dopo 2 minuti in cui la SISAS raggiunge il massimo vantaggio, +9, si spegne di nuovo la luce e Roseto è bravissima ad approfittarne e a tornare in partita.

L’ultimo quarto vede la fisicità del duo Cardinali-Zucchini avere la meglio sui quintetti piccoli “obbligati” di Franco Ghilardi e porta le perugine a dare sempre la sensazione di vincere.

Peccato uno 0/4 ai liberi negli ultimi 7 secondi che, uniti a una incredibile disattenzione difensiva nell ultimo secondo, danno alle ospiti la palla del pareggio.

Sentiamo il commento di Francesco Posti: “riguardo la partita c’è da dire che, se guardiamo il bicchiere mezzo vuoto abbiamo giocato a tratti una partita molto brutta; se lo guardiamo mezzo pieno allora c’è da dire che se dopo 3 settimane di grossi problemi nell’allenarci vinciamo questi tipi di partite allora vuol dire che le ragazze hanno acquisito una certa maturità e va fatto a loro i complimenti. La nostra squadra quest’anno ha ottenuto in campo quello che ha ottenuto grazie al grande lavoro svolto durante la settimana dalle ragazze e se non ci possiamo allenare come vorremmo diventiamo un pochino vulnerabili. Anche questa settimana siamo costretti a non poterci allenare come vorremmo a causa del concerto di Gianni Morandi…e non dico altro se non che il latte è un pezzo che non lo prendo…ringrazio quindi le ragazze che si sono messe a disposizione allenandosi il sabato pomeriggio in un’altra struttura. Questo week end abbiamo il turno di riposo e abbiamo già la testa sulla 2 prossime trasferte a Gualdo e Pesaro contro cui ci teniamo a ben figurare”