OPENING NIGHT DA APPLAUSI PER UNDER 13 E UNDER 14

Martedì 5 novembre 2019
Opening Night per il gruppo U13/U14 in quel di Olmo. Un debutto carico di emozione e partecipazione, dove genitori e figli, alternativamente, hanno sostenuto ed incoraggiato chi in quel momento era in campo, con uno spirito degno di essere sottolineato.

UNDER 14
PPG- Fratta Umbertide 45-75
PPG: Longetti 10, Riccieri 5, Monacelli 8, Pasciuti, Pauselli 6, Alimenti 2, Alberati 3, Santicchi 5, Cuoco, Leonard 4, Angeletti 2, Galmacci 2. All. Martina, Ass. Pennacchi, Tosti

Prima stagionale dai due volti per la nuova Under 14 Pallacanestro Perugia. Un gruppo nuovo, con pochi minuti di partite vere alle spalle. Hanno riversato sul parquet tutto l’impegno e la dedizione che dimostrano in allenamento, faticando inizialmente a giocare liberi dall’emozione e dal poco rodaggio di cui prima.
Merito anche di Umbertide che trascinata da Fiorucci, Mariotti e dal capitano Viti, scava un solco importante già nel 1Q (5-20). Perugia resta attaccata alla partita grazie al cuore, più che alla tecnica, su tutti del capitano Longetti, che però ha già 4 falli all’intervallo. I più piccoli tengono bene il campo, e quando anche Pauselli e Ojemi entrano in partita, la squadra cambia volto e finalmente si sblocca, trascinata dal calore degli spalti, nonostante i problemi di falli che hanno limitato l’apporto di Cuoco. In questo frangente, Perugia trova un contributo significativo da tutta la panchina, facendo registrare un bel parziale del secondo tempo della partita. Complimenti a Umbertide, se li meritano tutti. Noi, ci sentiamo di dire parafrasando Mandela, non abbiamo perso, abbiamo… imparato. Bravi ragazzi!

UNDER 13
PPG-Passignano 41-24
PPG: Corsaro 2, Portigiani, Cirilli 8, Mazzetti 2, Pauselli 2, Leonardi 2, Tiritiello 5, Vinti 12, Biancospino 2, Castrucci 2, Iachettini, Cervino 4. All. Martina; ass. Pennacchi, Tosti, Monti.

Con gli amici di Passignano (che ringraziamo per l’attesa dovuta al ritardo della partita precedente), bella vittoria del gruppo U13, che dopo aver fatto il tifo per i compagni più grandi, danno un’altra prova di maturità ed attaccamento giocando una partita piacevole dal punto di vista delle collaborazioni e della voglia di passarsi la palla in attacco e sacrificarsi in difesa.
Peccato per i tanti canestri facili sbagliati, ma la strada nel processo di diventare una vera squadra è quella giusta. Basti pensare ad uno su tutti, Portigiani, che non ha trovato il canestro ma ha giocato una partita straordinaria, tuffandosi su 3 palloni vaganti con un cuore grande come la stazza che si ritrova. Bello constatare il miglioramento di tutti i ragazzi e il senso di unione con cui hanno affrontato l’impegno. Finisce 41-24 per i grifoni, attesi ora da un trittico di partite probanti (Castello, Perugia B e Ponte)

esultanza 2007 u14 presentazione Stampa