Filippo Fiorucci preparatore fisico u.16 u.13 femm.

Non solo coach.

Il responsabile del settore femminile della pallacanestro Perugia Filippo Fiorucci sarà il preparatore fisico dei gruppi under 16 e under 13 femminile per la stagione 2017/2018.

“E’ una grande passione da sempre a livello personale e dopo dieci anni di lavoro sul parquet come allenatore ho deciso di sviluppare e perfezionare le conoscenze in materia di lavoro fisico affiancando all’impegno tecnico tattico questa attività importantissima – commenta Fiorucci – ringrazio innanzitutto Basket Academy nella persona del resp. del settore giovanile Edoardo Casuscelli per avermi dato la possibilità di scegliere quale lavoro preferissi svolgere in questa stagione (tra la guida tecnica di gruppi giovanili o il ruolo da preparatore) assecondando il mio desiderio di lavorare come preparatore fisico ed affidandomi la responsabilità dei gruppi d’eccellenza del settore giovanile B.A.
Continuerò a lavorare nello staff tecnico della Val di Ceppo serie B come ass. coach di Paolo Pierotti e sono felice di collaborare a strettissimo giro con Andrea Giottoli (preparatore fisico della prima squadra, uno dei migliori a livello nazionale nel settore) con il quale in sintonia e piena condivisione delle didattiche e metodologie di lavoro collaboro per tutto ciò che riguarda settore giovanile e ragazzi della serie B”.

A settembre è partita direttamente da atlete e famiglie di alcuni gruppi della Pallacanestro Perugia “l’offensiva” affichè Fiorucci potesse seguire anche questo aspetto nella società biancorossa.
“Dopo aver lavorato in estate con alcuni atleti ed alcune atlete della prima squadra con piacere, d’intesa con il presidente Luca Aquinardi, ho raccolto il desiderio di ragazze e famiglie dei gruppi under 16 e 13 della Pallacanestro Perugia di curare la parte fisica delle atlete. Sono felice dell’attenzione e della considerazione che viene riservata a questo aspetto che è di aiuto e supporto agli allenatori visto che va a migliorare l’esecuzione dei gesti atletici e l’efficacia del giocatore in campo.
Con l’under 16 siamo arrivati alla quarta settimana di lavoro, le ragazze hanno approcciato al lavoro nel modo corretto mostrando impegno e spirito di sacrificio. Da ottobre svilupperemo un lavoro di potenziamento fisico parallelamente ad un lavoro finalizzato a migliorare reattività e rapidità.
Con l’under 13 il programma di lavoro sarà diverso calibrato in base all’età delle ragazze ed alle problematiche fisico-motorie che hanno palesato.
C’è molto da fare ma siamo pronti”.

 

 

 

Lascia un commento