Chiara Fusco fiore all’occhiello biancorosso

Il palcoscenico è quello prestigioso della serie A1 femminile, il teatro il Pala Morandi di Umbertide, un pubblico dal palato fine abituato a gioire per le gesta di campionesse del calibro di Ballardini, Willis, Cinili, Consolini, Zara, Bagnara..protagonista questa volta è stata lei, Chiara Fusco, uscita tra gli applausi nel match vinto dalla PFU contro Broni.

Il playmaker biancorosso, classe 1998, cresciuto con la maglia numero 8 sotto le sapienti mani del responsabile del settore femminile Pall. Perugia Filippo Fiorucci da due anni veste il biancoazzurro della PFU lavorando duramente agli ordini di coach Lorenzo Lollo Serventi, il top in Italia nel lavorare con le giovani, uno di quelli che rappresenta una benedizione per le giocatrici di talento che nelle sue mani esplodono raggiungendo la consacrazione.

Sudore e sacrificio hanno sempre accompagnato le stagioni sportive di Fusco, che è stata bravissima a calarsi in questa nuova realtà lavorando duramente nell’ombra fino a farsi trovare pronta quando coach Serventi l’ha chiamata in causa.

Inserita nelle rotazioni sin dal primo periodo, la numero 14 PFU è stata bravissima a “guidare” con personalità, meritandosi molti minuti importanti e l’entusiasmo di un pubblico che ha esultato entusiasta quando ha servito due assist a Brown di pregevolissima fattura hanno contribuito a scavare sul 57-34 quel solco che si è rivelato decisivo (15-2 il parziale con Chiara in campo).

La standing ovation all’uscita dal campo rappresenta un bellissimo tributo che testimonia il processo di crescita  di una atleta chiamata, ora, al duro compito di confermarsi per conservare e rafforzare quella fiducia che coach Serventi ha dimostrato di riporre in lei.

Fiore all’occhiello di un settore giovanile che ha visto negli anni molte atlete calcare i parquet più importanti d’Italia, Chiara Fusco è oggi una bella realtà che sarà da esempio per quelle giovanissime che, avvicinandosi a questo sport, sognano un giorno di uscire tra gli applausi in un match del campionato di serie A.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento